Dragon Ball – Trading Card Game | Il gioco di carte collezionabili

dragon ball gioco carteEccoci giunti a Dragon Ball tcg, il gioco di carte collezionabili tratto dal famosissimo manga di Akira Toriyama e dalla serie animata che ha spopolato in tutto il globo. Come consuetudine, noi di Pianeta Hobby invitiamo tutti, inesperti o appassionati gamers, a leggere la recensione Dragon Ball tcg, al termine della quale troverete un box per il download gratuito del regolamento e la possibilità di rilasciare preziosi commenti ed informazioni utili a divenire un punto di riferimento nel web. Ecco anche un link se volete sbirciare fra le nostre altre recensioni di giochi di carte collezionabili. Allora proseguiamo, Goku ci aspetta!

Storia di Dragon Ball tcg 

Dragon Ball gioco carte collezionabiliDragon Ball (il gioco di carte collezionabili) è nato nel 2008 dalla casa di produzione Bandai ed è stato pubblicato in Giappone e negli USA, a seguito dell’enorme successo riscosso dalle precedenti edizioni di giochi di carte dell’omonima serie, ossia Dragon Ball Z tcg e Dragon Ball GT tcg prodotti entrambi a partire dal 2000 dalla Score Entertainment fino al 2006. Avendo la Score prodotto ben 18 serie di carte collezionabili, espansioni, promo set, etc, la produzione nelle mani della Bandai ha voluto ricostruire, semplificando ad uso delle nuove schiere di fan dell’anime e del manga, l’intero background del trading card game, rendendolo snello e fluido, dunque fruibile ai più e rielaborando interamente il regolamento di gioco. Dopo l’enorme successo di Naruto TCG, a partire dal 1 marzo 2013, la Bandai ha, tuttavia, dichiarato di non voler più produrre serie di carte Dragon Ball. Ed è per questo che attualmente le carte che appartengono al gioco di carte di Dragon Ball sono destinate a diventare dei veri tesori da collezionista.

Dragon Ball tcg – Descrizione generale del gioco

Dragon Ball tcg: Scheda

Nome completo: Dragon Ball tcg – produttore: Bandai (2008) – ambientazione: fantasy – meccaniche: pesca e gioca – argomenti: azione, combattimento, magia – giocatori: 2 – durata media di una partita: 45 minuti -1 ora circa – difficoltà: media

Ambientazione del gioco di Dragon Ball

dragon ball gioco carte bustinaDragon Ball tcg è un gioco semplice, basato su un mix ben congegnato e di facile presa di strategia di gioco, tattica ed azione. La giocabilità è massima. Il gioco di carte Dragon Ball ha un’ambientazione semplice, ma resa complessa dal susseguirsi di avvenimenti, personaggi e sottotrame da cui è caratterizzato l’anime Dragon Ball. Per comprendere meglio in quale mondo ci si tuffa, dal momento che in Dragon Ball più che l’ambiente contano i personaggi, (e ne sono tanti!) rimandiamo per maggiori dettagli alla relativa pagina wikipedia, ben elaborata, che offrirà risposta a ogni curiosità legata alla ambientazione ed alla storia da cui prende spunto il collectible card game.

Dragon Ball tcg: Scopo del gioco

Lo scopo del gioco Dragon Ball, sulla scia della trama base del cartoon (anime), è sconfiggere 3 personaggi attivi dell’avversario. Come per molti giochi di carte collezionabili, si potrà vincere anche se il deck avversario sarà esaurito. Vale la pena continuare a ricordarlo, in particolare per i neofiti di giochi di carte collezionabili, che la vittoria o la sconfitta dipenderà, pertanto, in gran parte da un Dragon Ball deck ben costruito, che limiterà l’incidenza del fattore fortuna. Vi è, tuttavia, uno scopo insito nel gioco di carte ed uno stabilito dai due players prima di una buona partita ossia la vincita di un premio messo in palio di comune accordo. Le tipologie di premio previste dal gioco sono due:

  • Conquista di Namec: si scelgono due sfere del drago ed al vincitore spetteranno due carte avversarie delle sfere indicate.
  • Eredità dei Sayan: consiste nel mettere in palio ciascuno una carta. Chi vincerà la partita si aggiudicherà la carta dell’avversario.

Dragon Ball tcg: svolgimento del gioco – la preparazione

Così, gioco forza, la preparazione di un buon deck è un passaggio che merita una debita attenzione. Il tuo mazzo di gioco Dragon Ball si costruisce con almeno 40 carte Dragon Ball; puoi comunque comporre il deck con un numero superiore di carte (anzi, è preferibile), a patto che anche il tuo avversario abbia lo stesso numero di carte. Quanto al miscelare carte di serie differenti, sappi che ti è consentito, con il che, oltre a disporre di un ventaglio maggiore di personaggi renderai il tuo mazzo decisamente più versatile. Puoi costruire un deck avendo a disposizione tre categorie di personaggi: del bene, malvagi e neutrali. Potrai comporre il mazzo o solo con eroi buoni o solo con eroi cattivi, mentre i neutrali potranno essere a tua disposizione qualunque sia la opzione adottata. Al fin di una buon preparazione prepara una matita ed un foglio per i punteggi durante la partita.

Dragon Ball tcg: svolgimento del gioco – l’area di gioco

Predisposto il mazzo e stabilito il premio in palio occorre definire l’area dello scontro. Alla propria sinistra si dispone mazzo con spazio per il relativo scarto. Innanzi a sé, centrale, andrà scoperto il personaggio attivo che condurrà i propri scontri. Immediatamente in basso c’è l’area alleanze dove, fino a 6, ci saranno scoperti i personaggi che con le loro abilità aiuteranno il personaggio attivo negli scontri. Vanno capovolte se usate e riposte nella zona scarto immediatamente dopo l’utilizzo. Vi è un’ultima area di gioco, la retrovia, dove o potrai disporre il personaggio attivo per consentirgli di recuperare energie o anche un alleato per evocare i draghi Shenron o Polunga, ma così facendo il personaggio attivo non potrà muoversi in quella zona.

Dragon Ball tcg: svolgimento del gioco – combatti!

Nel primo turno di gioco di ciascun giocatore, stabilito chi inizia, pesca 5 carte dal mazzo di gioco. Una sarà a scelta il proprio personaggio attivo e le restanti 4, a scelta se tutte o meno, costituiranno gli alleati. Quelle non adoperate saranno scartate. Dal secondo turno di gioco in poi, si pesca una carta dal proprio Dragon Ball deck. Se il personaggio attivo è stato sconfitto e scartato nel turno precedente, se ne sceglie uno nuovo tra la carta in mano e le carte alleati. Se la carta pescata non piace come personaggio attivo, o si scarta o andrà ad aumentare le file degli alleati. Se già sono al loro massimo, ossia 6, può essere messa nella retrovia o scartata (se la retrovia è occupata).

Le opzioni di gioco sono 3: attaccare l’ avversario, riposarsi in retrovia (in caso di attacchi speciali) o finire il turno. In caso di attacco al Personaggio Attivo avversario, si confrontano il proprio potere di Attacco totale con il suo potere di Difesa totale, poi si passa a contare i danni inflitti al perdente. Il potere di Attacco totale è dato dalla somma del valore del potere di attacco del tuo personaggio attivo più tutti i potenziamenti che derivano dalle azioni di supporto delle carte alleato. Il potere di Difesa totale dell’ avversario è dato dal conteggio del potere di difesa del suo personaggio attivo meno tutti i danni che ha subito nei combattimenti precedenti più la somma dei potenziamenti che derivano dalle azioni di supporto delle carte alleato. Giunto il potere del rispettivo personaggio attivo a 0, sarà scartato.

Gli attacchi speciali: ovvero il cuore del fun di Dragon Ball

Dragon Ball tcg, proprio per  ricreare l’atmosfera e la narrazione della serie animata,  prevede l’utilizzo di attacchi speciali. Essendo questo un aspetto decisamente più complesso del gioco di carte si rimanda alla lettura del regolamento per un’analisi completa. Si può scegliere di utilizzare un attacco speciale indicato su ciascuna carta Dragon Ball  con nome (es. Onda energetica), potenziamento del valore di attacco o di difesa e valore di ricarica. Per lanciare un attacco speciale occorre attivarlo rinunciando a combattimenti e/o scarti. Il valore di ricarica indica quante carte scartare o, in alternativa, a quanti turni di attacco rinunciare. Evocare i draghi costituisce un evento speciale a sé nel gioco di carte Dragon Ball, ed è possibile farlo solo disponendo delle sette sfere relative. La sfera del drago di appartenenza è indicata su ogni carta. Quando saranno combinate le proprie 7 carte in gioco con tutte le diverse sfere del drago, potrà essere evocato il loro potere. Alcune carte hanno due sfere, puoi utilizzarle tutte e due, in caso di doppioni le sfere in più non si conteggiano. Se le carte hanno una sfera senza numero, decidi tu quale numero assegnarle per completare la serie.

Dragon Ball tcg: le carte collezionabili

carte gioco dragon ballVeniamo alle carte Dragon Ball. Innanzitutto ecco l’utile dragon ball card list completa, non è ufficiale dato che la Bandai ha scelto di non pubblicare più carte. La composizione delle carte è semplice ed immediata come il gioco: sul fronte della carta trovi il potere di Attacco, il potere di Difesa, in alcune carte l’Attacco Speciale e le scritte Supersayan e Trasformazione (se scegli di adoperare carte della serie Dragon Ball Z tcg). Sul retro trovi la Fazione di appartenenza («Bene», «Male» o «Neutro»), l’azione di supporto Alleati e una o più Sfere del Drago.

Dragon Ball – Download regolamento

Come promesso ecco il box dove potrete scaricare gratuitamente il regolamento di Dragon Ball gioco di carte collezionabili.

Saluti

Non ci resta che salutarvi e invitarvi, come al solito, a lasciarci commenti, informazioni o tutte le altre cose che vorreste vedere pubblicate e riguardano il gioco di carte collezionabili di Dragon Ball.